lunedì 14 maggio 2012

Gaufres con miele di castagno e cannella

Incontrai per la prima volta le gaufres anni fa a Chamonix. Sono subito impazzita per queste focaccine dolci tanto da obbligare compagno e amici a prenderne una ogni sera nella piazza di Chamonix dove le facevano ancora col ferro da cialda scaldato sul fuoco e ricoperte di miele. Tornata a casa ho trovato la ricetta ma ho desistito all'idea di dover aggiungere il ferro da cialda al mio arsenale culinario.
Qualche settimana fa, come ormai tutti sanno, sono tornata in Francia e ho assaporato di nuovo le gaufres ma stavolta al mio ritorno, scandagliando internet, ho trovato una macchina elettrica per le cialde... comprata!
Ed ecco finalmente la mia prima produzione casalinga di gaufres.
La ricetta l'ho presa qui e ho fatto qualche piccola modifica. Si tratta delle gaufres di Liegi, ovvero di provenienza belga. Attenzione però: le quantità indicate vanno bene per un esercito per cui vi consiglio di dimezzarle a meno che non si tratti di una festa o di un ritrovo degli alpini.
La macchinetta è marca Severin e la consiglio vivamente intanto perché funziona alla grande e poi costa solo 30 euro. Per chi ha intenzione di comprarsi una piastra per i toasts, fanno anche delle macchinette con stampi intercambiabili per gaufres, cialde e toasts.



INGREDIENTI:

- 500 gr di farina con lievito
- 250 gr di farina 00
- 4 uova
- 2 bustine di lievito istantaneo per dolci (16 gr l'una)
- mezzo cucchiaino di sale
- 1 bustina di vanillina (opzionale)
- 400 gr di burro
- 300 ml di latte tiepido
- 500 gr di zucchero
- miele di castagno e cannella in polvere per guarnire

Si impasta tutto tranne lo zucchero e il burro e si lascia riposare per mezz'ora coperto da un canovaccio. Si aggiungono poi il burro fuso e in seguito lo zucchero rimestando fino a ottenere un composto semiliquido. Si lascia riposare per altri 15 minuti.
Fate scaldare la macchina per le cialde e si versa un mestolo scarso lasciando cuocere per 3 o 4 minuti.
Meglio mangiarle calde appena fatte con una guarnizione di miele di castagno e una spolverata di cannella se vi piace.
Sono veramente un sogno, non posso più farne a meno, mannaggia! Adesso però voglio provare a cercare una versione un po' più light, se la trovo vi faccio un fischio.

6 commenti:

  1. La piastra per le gaufres è uno dei pochi arnesi che mi manca!! Mi sa che prima o poi la prendo!
    a presto!
    Laura

    RispondiElimina
  2. Prendila prendila! Secondo me vale la pena infatti puoi farle anche salate e il prezzo è veramente minimo. Spero di averti attaccato la scimmia, mal comune mezzo gaudio! ;-)

    RispondiElimina
  3. Leggere questa ricetta alle 12.14 non è molto intelligente da parte mia...muoio di fameeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  4. Buonissime Nicoletta! Vedo che anche tu pensi che in queste ricette ci sia un po' troppo burro :-)
    Io ho scelto una ricetta trovata in rete e l'ho modificata togliendo una parte di burro e aggiungendo latte. Comunque immagino che i tuoi waffel siano gustosissimi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì tutto sto burro mi ammazza! proverò sicuramente la tua ricetta!!!

      Elimina