lunedì 30 gennaio 2012

Design spicciolo: la culla sidecar ovvero storie di rotolamenti notturni




Premessa: mia figlia Linda, detta "la Lindona", è un piccolo serpente a sonagli travestito da poppante. A vederla nella foto qui sopra non si direbbe.
Ma parliamo di culle: quando ho scoperto di essere incinta per la seconda volta ho iniziato subito una minuziosa ricerca su internet alla ricerca della culla perfetta. Con Tiziano avevo nell'ordine:
- acquistato un lettino
- passato 3 settimane ad alzarmi ogni 5 minuti in piena notte per allattarlo
- eliminato il lettino
- dormito con lui fino alla fine dell'allattamento notturno.

Dopo aver sentito parlare di culla sidecar ho trovato un modello fantastico e dal prezzo abbordabilissimo di circa 140,00 € su un sito tedesco. Tradotta e ritradotta la descrizione, letta e riletta da cima a fondo, vagliato e rivagliato tutte le opinioni relative su forum & affini ho deciso di acquistarla. Questa culla ha un lato aperto ed è possibile regolarla in altezza in modo da avere la stessa altezza del vostro materasso. Ci sono anche delle prolunghe che evitano che ci siano dei vuoti tra la culla e il vostro letto.
Felice come una pargoletta l'ho montata e dotata di vello. Ma non avevo fatto i conti con la serpe.
Insomma Linda nasce il 12 luglio 2011 e inizia a fare freschino la sera, non è un luglio afoso. Appena a casa dall'ospedale la infilo in un sacco nanna di lana, la piazzo nella culla ma verso le 2 di notte mi sveglio e me la ritrovo incollata al fianco sinistro. La notte successiva stessa cosa. Finché capisco, restando sveglia e osservandola, che la mortadellona di quasi 4 kg è già in grado di rotolare e giungere fino a me alla faccia di chi dice che i bambini di 3 giorni non riescono a spostarsi da soli. Allora provo a mettere dei panni sotto il vello in modo da renderlo leggermente in discesa verso l'esterno. Niente da fare, la mortadella combatte anche la forza di gravità.
Insomma il mio destino è quello di dormire coi miei figli. Il che devo dire non mi dispiace per nulla, anzi mi piace moltissimo e lo trovo molto comodo per allattare a richiesta. Peccato che avrei voluto provare anch'io l'ebbrezza di bimbi dormienti per tutta la notte come si sente in certe leggende metropolitane, o almeno non-rotolanti.
La culla: ve la consiglio? Direi comunque di sì perché è davvero bella e poco costosa e l'idea è geniale. Se volete allattare a richiesta poi è molto comoda. Una volta dismessa come culla si può anche trasformare in un simpatico divanetto (oppure vendere su Ebay...).Vi auguro però che vostro figlio non rotoli dalla nascita sennò inizierete ad utilizzarla una volta terminato l'allattamento notturno. E questo momento per me non è ancora arrivato.

domenica 29 gennaio 2012

Riflessioni: cosa significa Mammataua?

Che mio figlio adori i dinosauri ormai è noto. Ma prima che riuscisse a emettere suoni somiglianti a parole comprensibili, bofonchiava termini di sua invenzione che capivo solo io. Non riuscendo a dire "dinosauri" li chiamava "taui" (con l'accento sulla "a") e così in famiglia siamo diventati nell'ordine "Ti-tauo", "mamma-taua", "papà-tauo" e "Linda-taua". Da qui Mammataua che significa mamma-dinosaura. Anche adesso che ha imparato a dire "dinosauri" continua a chiamarmi così. E nella mia testa risuona un gridolino in falsetto "che doooooooooooooolce!". Quanto mi manca quella parola inventata e incomprensibile a tutti. I miei pupi crescono.

sabato 28 gennaio 2012

Feste a tema: arrivano i pompieri!

La mia compagna di stanza all'ospedale nei giorni successivi al parto (ci siamo divertite eh, con tutte quelle mele cotte!) mi ha chiesto qualche idea per una festa a tema pompieri. In prima persona non ne ho ancora organizzate ma ho trovato qualche idea carina e veloce da sfruttare.
Intanto potete rifarvi gli occhi con queste belle immagini prese da "Sweet Designs" di una festa un po' vintage:




Detto questo come al solito, guardando in faccia la realtà, se si vuole preparare una festa un po' più spartana ma senz'altro più veloce ed economica ecco qualche ideuzza. Intanto il colore predominante non può che essere il rosso, per cui una volta addobbato il tavolo con una tovaglia, tovaglioli, bicchieri e piatti di carta rossi, il più è fatto.
Per le decorazioni si possono stampare su cartoncino 2 o 3 di questi carinissimi camion e poi comporli con colla e forbici e piazzarli sul tavolo come segnaposto o semplici abbellimenti.

http://www.sottocoperta.net/bambini/giochi/pompieri.asp

Poi si può preparare uno striscione coloratissimo con la scritta "Happy Birthday" scaricabile qui




e quindi salvare l'immagine qui sotto col pulsante destro, ritagliarne una serie e appenderli a uno spago per creare un altro simpatico festone.


Per quel che riguarda i dolci si può utilizzare l'idea dei cake pops magari ricoprendoli con del candy melt rosso oppure cioccolato bianco e zuccherini rossi in cima. La ricetta è nel mio post sui cake pops.
Le torte che ho trovato sono stupende ma secondo me anche abbastanza complesse. Si può quindi ricorrere a una pasticceria nel caso voleste una cosa del genere:



oppure fare in casa una torta più semplice e poi ricoprirla con del cioccolato o della glassa colorati di rosso:


Questo è semplice pan di spagna messo a strati con in mezzo della crema, glassato di rosso e qualche caramella e dei biscotti a creare luci e ruote.
Per far divertire i pupi potrete anche sfruttare l'idea qui sotto, ideale sia in estate che in inverno e bastano solo degli scatoloni, colla e colori!


Che ne dici Lucy può bastare? Buon compleanno!




venerdì 27 gennaio 2012

Riflessioni: mamme e concerti rock

Ho appena ricevuto un messaggio che mi ha piacevolmente sconvolto ma che ha anche innescato tutta una serie di emozioni ed elucubrazioni mentali...una mia cara amica è in attesa del terzo figlio! Che c'è di più bello? E in effetti un po' la invidio. Ma allo stesso tempo pensare a un terzo figlio mi sembra una montagna così alta da scalare da sentirmi in infradito e calzoncini su una spiaggia in questo momento. Quand'è che ho iniziato a sentirmi così vecchia e stanca? Forse da quando è nata la mia secondogenita il 12 luglio scorso. Perché? Dopo aver riflettuto un attimo mi sono resa conto che non sono i figli a farmi sentire vecchia e un po' passatella ma... la gente. Tutti ti guardano e vedono una mamma. Non vedono più una giovane donna. Anche al lavoro i colleghi ti salutano "ciao mammina!" oppure "hey mamy come stanno i bambini?". Perdi lo status di donna e anche tu ti convinci che così deve essere. D'ora in poi faccende domestiche, lavoro, bambini, faccende domestiche, lavoro, bambini, faccende domestiche. Nel 2010 avevo già Tiziano e ho deciso di andare ad un concerto con degli amici, una cosa a cui tenevo da tempo. Sapete cos'ha detto mia mamma quando sono uscita di casa? "Per me non era proprio il caso, sei una mamma adesso". Mamme e concerti rock non vanno d'accordo.
Tanto per peggiorare la giornata a colazione ho visto questo link http://dearphotograph.com/ e la sensazione di "bei tempi che non torneranno più" è pericolosamente aumentata...



giovedì 26 gennaio 2012

Cake Pops... questi sconosciuti

O meglio: questi sconosciuti in Italia. Per chi ama il cioccolato come me ecco una soluzione veloce e chic: cake pops. Su molti siti americani questo dolcetto spopola, in modo particolare alle feste per i bambini. Questi cake pops non sono altro che morsetti di torta infilzati su uno stecco, una specie di lecca-lecca di torta. La cosa fantastica è che si possono fare di mille forme e colori e fanno subito un figurone sul tavolo dei dolci. Attenzione però: sono peggio delle ciliegie, uno tira l'altro.
Ecco i miei cake pops natalizi:


Le ricette che ho trovato sono veramente moltissime per cui ognuno può sbizzarrirsi con la fantasia. La ricetta di Bakerella prevede che facciate una torta e la mischiate frantumata a del frosting (crema di burro). In realtà questi cake pops si possono fare praticamente con tutto.
Per le bakerelle in erba che come me non hanno tempo e spesso neanche voglia, ho ideato una ricetta da far invidia al più veloce dei fast food.

INGREDIENTI:

- mezza torta "Deliziosa al cacao" Mulino Bianco
- una confezione di Philadelphia Milka
- una stecca di cioccolato fondente
Attenzione: con queste quantità ne viene fuori una carriolata per cui potete dimezzarle, cioé un quarto di torta e mezza confezione di Philadelphia.

Basta mescolare in una terrina la torta e il Philadelphia con una forchetta o una frusta a mano cercando di frantumare bene la torta finché si ottiene un bel pappone sodo. A questo punto formate delle palline con le mani delle dimensioni che preferite. Lasciate riposare almeno 4 ore in frigo. Fate fondere al microonde il cioccolato tagliato in pezzi e poi infilate ogni pop su degli stecchi da spiedino o degli stecchini (o se siete dei raffinatoni acquistate dei bastoncini per lecca-lecca in pasticceria oppure sul web) e pucciatelo nel cioccolato fuso. Posizionate su carta da forno e lasciate raffreddare. Conservate in frigo, anche 4 o 5 giorni. Naturalmente potete utilizzare anche del cioccolato bianco. Se poi avete tempo e voglia potete naturalmente farvi la torta da voi, magari aggiungete 2 cucchiai di marmellata perché l'impasto deve essere un po' "umido".

Ecco qui sotto qualche fantastica creazione di Bakerella che potrete realizzare con della glassa colorata, confettini e dei pennarelli ad uso alimentare che si possono comprare qui.




A breve sperimenterò una nuova ricetta sempre ugualmente facile e veloce ma un po' più light e vi farò sapere.
Una cosa per me è certa: mai più feste senza cake pops!

mercoledì 25 gennaio 2012

Design spicciolo per pupi creativi

Io amo il design per bambini ma naturalmente i prezzi spesso esorbitanti mi tengono lontana dagli acquisti. A Natale però, sotto il nostro albero è apparso per magia un pacco mostruosamente ingombrante in cui abbiamo trovato il seguente gingillo:



Io adoro (e vi consiglio) questa casetta eco-friendly per i seguenti motivi:
- è un oggetto di design olandese dal costo più che abbordabile (circa 30,00 €) e acquistabile online
- è ideale anche per chi non ha molto spazio in casa poiché richiudibile (e piazzabile dietro ad armadi & affini)
- stimola la creatività perché esiste in versione colorata o totalmente bianca (come la mia) così i pupi possono dilettarsi a decorarla, disegnarla, colorarla
- è fatta con cartone riciclato per cui ecologica e atossica.
Su questo sito troverete tutti i meravigliosi prodotti di questo brand:


http://www.kidsonroof.com/new/product_page.php?products_id=16

Ci sono molti altri oggetti adorabili e infatti noi abbiamo anche l'albero totem il cui montaggio potrebbe piacere addirittura di più ai grandi che ai piccini...
Per il momento abbiamo decorato la casetta con dei simpatici adesivi (degli onnipresenti dinosauri) acquistati su www.allposters.com.

Chi di noi non ha sognato da infante un piccolo rifugio in cui crogiolarsi? Io avevo la Tendy Motta, meno chic ma fantastica! Chi se la ricorda? L'avevo piazzata in mezzo al salotto e ci passavo le serate... come cambiano i tempi!



http://www.youtube.com/watch?v=ArMDmWor6os&noredirect=1

martedì 24 gennaio 2012

Birthday Party a base di...dinosauri!

Col mio primo post volevo sottoporvi la festa per il terzo compleanno di mio figlio. In realtà Tiziano compie gli anni il 30 giugno ma dato che stavo per partorire...si è spostato tutto a data da destinarsi. Poi, una sera di novembre, mi sono sentita terribilmente in colpa per non aver ancora festeggiato e così ho deciso che il sabato sera successivo avremmo organizzato una festicciola senza pretese ma decorosa. Ci tengo a sottolineare che era giovedì sera...avevo solo 2 giorni scarsi per preparare tutto. Come preparare una festicciola carina ma senza troppe pretese in 2 giorni? Ecco qui.



Mio figlio era in fissa per i dinosauri per cui ecco il risultato! La candelina era al contrario e la "a" di auguri era stata leccata da qualcuno...
Per fare tutto in fretta naturalmente dovrete far preparare la torta in pasticceria oppure preparare in casa una torta e dei biscotti un po' meno sofisticati, magari come quelli qui sotto, semplicissimi da decorare con un po' di glassa reale:




Per le decorazioni ecco il link a un simpaticissimo pacchetto gratuito dinosauresco dove troverete lo striscione, le etichette e gli inviti (in inglese):


http://smittenblogdesignspartyprintables.blogspot.com/2010/06/dinosaur-party-pack-5.html

Se poi volete fare come me delle borsettine o "favor boxes" in cui i piccoli ospiti metteranno qualche dolcetto da portare a casa, ecco il link al template da personalizzare a vostro piacimento:


http://familycrafts.about.com/library/projects/bltemplfrbag.htm

Io le ho stampate su cartoncino giallo e ho incollato sopra i quadratini coi dinosauri del tema.
Su cartoncino ho anche stampato 7 o 8 simpaticissimi dinosauri sul cui retro ho incollato degli stecchini da spiedino per poterli infilzare nel terriccio delle piante che rappresentavano la foresta preistorica. In questo modo sembra che stiano passeggiando tra gli alberi. Non sono più riuscita a trovare quelli che ho utilizzato io, ma ecco un altro link con immagini gratuite:


http://www.toddler-activities-and-tips.com/dinosaur-games-for-kids.html

Ecco fatto. Se poi vi avanza tempo potete ritagliare nel cartoncino qualche maschera e dei "piedoni" come questi per intrattenere i vostri piccoli ospiti:


 http://ladymascara.deviantart.com/art/Dinosaur-Mask-70002707



Buon lavoro e buon divertimento!


Benvenuti!

Eccomi qui, anno nuovo blog nuovo. Eh già, questo è il mio primo post! Come già spiegato nella presentazione spero di poter condividere le mie passioni relative agli eventi per bambini, al fai-da-te e a mille altre cose con altre mamme (ma anche non!). Posterò le varie festicciole, ricette e progetti che realizzerò e vi consiglierò siti e blog, soprattutto stranieri, che offrono diverse risorse gratuite e idee carine. Spero anche di ricevere il supporto e la partecipazione delle mie amiche in questo progetto, ragazze mandatemi le vostre creazioni!
Buona lettura!