giovedì 29 novembre 2012

La ghirlanda di Natale di Alessia: ecologica e a costo zero!

Oggi vi mostro una ghirlanda non bella: di più. E' un vero capolavoro e mi sto infatti rodendo il fegato dall'invidia perché... non l'ho fatta io! La creatrice in questione è la mia collega/amica/sorella Alessia che è bravissima e pignolissima in queste cose e confermerete appena vedrete il risultato.
Dopo aver raccolto ogni sorta di prodotto boschivo da settembre a oggi, dovevamo preparare le nostre ghirlande insieme, ma qualche malanno dei bambini ce l'ha impedito. Così lei si è portata avanti ed ecco lo strepitoso risultato.





L'unico pezzo acquistato per pochi euro è la base fatta di rami di salice intrecciati. Tutto il resto è stato colto, ripulito e incollato sulla ghirlanda con colla a caldo. Ci sono diversi tipi di ghiande, pigne, frutti di ippocastano, funghi del legno essiccati, bacche rosse, peperoncini. Prima sono stati sistemati i pezzi più grossi, poi quelli medi e infine quelli più piccoli a riempire gli spazi vuoti. Se avete del muschio o dei licheni andranno benissimo per tappare eventuali buchetti troppo piccoli per ospitare anche una ghiandina. Il lavoro di preparazione più importante è stato quello di incollare tutti i cappellini alle relative ghiande poiché dopo un po' che si raccolgono si staccano.
Il risultato comunque è talmente fantastico che adesso non posso esimermi dal fare la mia versione... e voi?

mercoledì 28 novembre 2012

Il nostro calendario dell'Avvento!

Buongiorno ragazze, finalmente anch'io ho trovato il tempo di iniziare i lavoretti natalizi! Rigenerata da una serie di uscite nel weekend, soprattutto una serata coi miei amici del lago, ho ritrovato l'energia! E con cosa si poteva iniziare se non con un bel calendario dell'avvento?
Ho visto diverse idee su Pinterest e vari blog, tutte bellissime e interessanti, noi abbiamo optato per un albero dell'avvento con tanto di quiz didattico.





L'esecuzione è semplicissima: basta procurarsi un ramo e dipingerlo del colore preferito (ovviamente si può anche lasciare al naturale), realizzare delle piccole bustine o scatolette colorate ognuna contrassegnata da un numero che va dal 1 al 24 dicembre (su internet troverete migliaia di templates da scaricare gratuitamente, oppure potete disegnarle e decorarle da sole o con l'aiuto dei bambini - io ho utilizzato queste, molto carine e colorate ma soprattutto gratuite), attaccare le bustine con dei nastrini al ramo e inserire in ogni bustina delle domandine a cui rispondere per ottenere il regalino.
Noi abbiamo appeso il ramo sul muro del camino con due cordini che lo sostengono.
Ogni sera aprirete una bustina dopo aver nascosto il regalino (un giochino oppure un libro da cui prendere una storia di Natale oppure un dvd con una storia di Natale...) e farete ai bambini la domandona, ad esempio "conta fino a 10 e troverai il regalino nell'armadietto del bagno" oppure "se mi dici qual è l'animale che gracida troverai la ricompensa sotto il cuscino" e così via.
La cosa più bella di questo calendario sarà una scusa per passare un po' di tempo insieme e divertirvi coi bambini!


lunedì 19 novembre 2012

Pane con l'uvetta: ricetta tacconata ma ben riuscita!

Allora: non avevo in casa farina 00 e integrale come da ricetta e nemmeno il lievito di birra... ma avevo una voglia mostruosa di questo maledetto pane con l'uvetta che alla fine ho tacconato diverse ricette e ho creato una Frankensteinricetta.



INGREDIENTI:

- 400 gr farina manitoba
- 100 gr farina di grano duro
- 2 cucchiaini di bicarbonato
- 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
- 1/2 cucchiaino di sale
- 330 ml di latte
- 3 cucchiai di burro sciolto
- 3 cucchiai di zucchero
- 1 cucchiaio di miele di castagno
- 5 pugni di uvetta

Leggete cucchiai come cucchiaioni. Inoltre ribadisco: avevo solo 400 gr di manitoba e allora ho dovuto aggiungere l'unica altra farina presente in casa cioé quella di grano duro. Se non l'avete potete usare tutta manitoba o tutta farina 00 o metà 00 e metà integrale.
Consiglio vivamente il miele di castagno se vi piace perché fortemente aromatico e dona veramente un profumo e un sapore particolare, anche un po' natalizio!
Mischiate farine, bicarbonato, lievito e sale e a parte gli altri ingredienti. Uniteli sbattendo con una frusta finché il composto diventa solido da essere impastato a mano e formare una palla.
Piazzate la palla appiattendola leggermente su una teglia foderata di carta da forno e spolverate con un po' di farina. Cuocete a 190° C in forno preriscaldato per 45 minuti.
Mangiato caldo è un sogno! Ed è un ottimo surrogato in vista del classico panettone...

venerdì 2 novembre 2012

Halloween: il nostro Jack O'Lantern 2012!

E dopo la carrellata dei post di Halloween, concludiamo in bellezza con le immagini del nostro Jack O'Lantern 2012! Vi piace?

 
 
 
 

giovedì 1 novembre 2012

Il mio primo Linky Party: creative a raccolta!