giovedì 28 giugno 2012

52 week project - 26/52

Questa non potevo non sceglierla! Eccoci qui assorte e immerse nel nostro amore sconfinato. Beatitudine.

mercoledì 27 giugno 2012

Decorazioni per la tua festa: fiori di carta velina

Questa è una decorazione davvero stupenda, fa un figurone e costa poco. L'unica pecca è che ci vuole una pazienza da certosino anche se la creazione in realtà non è complicata.
Ecco i fiori che ho realizzato:


Potete appenderli, appoggiarli sul tavolo, attaccarli al muro e così via.

OCCORRENTE

- 8 fogli di carta velina
- ago e filo
- una forbice

Sovrapponete gli 8 fogli e piegateli tutti insieme a fisarmonica tenendo un'altezza della piega di circa 3 cm. Questo sarà lo spessore dei petali per cui regolatevi a seconda del vostro gusto. Alla fine otterrete una striscia abbastanza spessa alla quale dovrete ritagliare le 2 estremità. Questo darà la forma alla punta del petalo. Io personalmente li ritaglio con la punta aguzza ma ne ho visti diversi anche con la punta rotonda. Piegate in 2 la striscia per trovare la metà esatta e con ago e filo date qualche punto per fissare il centro del fiore. Se volete appenderli formate col filo una grossa asola in cui potrete poi far passare un nastro. Ora non resta che armarsi di pazienza e iniziare a infilare le dita tra i petali cercando di allargarli e tirarli verso l'esterno in modo che risultino gonfi come in foto. Il primo che abbiamo fatto io e mia mamma l'abbiamo buttato sconfortate...ma il secondo invece è venuto benissimo!
Ecco altre idee da realizzare con questi fiori che ho trovato sul sito di "Hostess with the Mostess" e "Kara's Party Ideas" due dei miei siti preferiti con tantissimi bei party da cui prendere ispirazione:




Buon lavoro!


Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina

 

lunedì 25 giugno 2012

52 week project - 25/52

Altro fine settimana al lago altra foto! Stavolta abbiamo fatto un giro sulla riviera di Cannero verso la Svizzera, molto carina, rilassante e d'atmosfera. Pubblico con un po' di ritardo ma l'estate sta avendo i suoi effetti... tanta voglia di aria aperta, di bagni in piscina, di stare fuori coi bambini e sempre meno voglia di stare al computer!
Comunque questa foto mi infonde un grande senso di serenità.



mercoledì 20 giugno 2012

Frolla di mele uvetta e pinoli

Ecco l'ennesima torta di mele. Ormai l'avrete capito, mi piacciono da impazzire e sto vagliando diverse possibilità e diverse versioni. Questa come al solito è velocissima e gustosa e, dato che avevo 3 mele che stavano diventando un po' gnucche, anche antispreco!


INGREDIENTI:

- 3 mele tagliate a dadoni
- 3 cucchiai di zucchero di canna
- 3 cucchiai di marmellata - io ho utilizzato quella di fichi e mele fatta da mia mamma
- 1 pugno di uvetta sultanina ammollata
- 1 pugno di pinoli
- 2 fogli di frolla sottile

Mischio tutti gli ingredienti in una terrina e poi li spargo su un foglio di frolla. Copro col secondo foglio un po' bucherellato sigillando i margini. Il tutto è posizionato su una teglia foderata di carta da forno. Metto in forno a 220° C per 30 minuti.

martedì 19 giugno 2012

La macchina fotografica di cartone ovvero "Supercompatta analogica per bambini creativi"

Siore e siori questo è un altro progetto che mi ha datto molta soddisfazione. Tutto iniziò un caldo pomeriggio di giugno in cui decisi (ma perché non riesco a stare con le mani in mano?) di provare a creare, con l'aiuto di un amico, una macchina pinhole, cioé una macchina fotografica di cartone ma - udite udite - funzionante! Roba da andare fuori di testa. Se volete saperne di più sulle macchine pinhole ecco un bel link.
Mentre vagliavo i vari modelli stampabili mi è venuto in mente che avrei potuto fare lo stesso per Tiziano, senza rullino ovviamente. Più tardi mentre guardavamo il cartone dei Pinguini di Madagascar, uno dei pinguini ha detto "tanto lo so che tu credi ancora che nel frigo ci sia un omino che accende la luce quando apri la porta" e così mi sono immaginata un omino dentro a una macchina fotografica che dipingeva foto... Mettendo tutte queste elucubrazioni insieme è uscito il progetto di oggi. Prima di recarmi dallo psichiatra ve lo sottopongo.


Ho trovato una scatoletta di cartone con coperchio a linguetta, l'ho rivestita con una bella carta colorata, l'ho decorata con obiettivo, mirino e pulsante e l'ho verniciata con una vernice trasparente fissante da découpage. Obiettivo e mirino sono pezzi di bobine in cartone utilizzate per i rotoli industriali di etichette, naturalmente prese in ufficio nel bidone riciclo carta (mi state immaginando con la testa nella spazzatura e gambe all'aria a ravanare allegramente?). Sono stati tagliati col taglierino (sono durissimi!) e poi dipinti con acrilico nero. Il pulsante di scatto è un bottone nero grosso e lucido. Tutto è stato attaccato con colla a caldo.
Ho poi stampato delle finte Polaroid con i frames fantasia trovate su questo blog (ce ne son ben 135!)e le ho inserite all'interno della scatola con qualche mini-pastello colorato.






Quando Tiziano vede qualcosa di interessante lo inquadra col mirino, scatta e poi lo riproduce sulle Polaroid. Non vi dico quanto gli piace questo gioco. Inoltre mi sembra un ottimo esercizio per sviluppare la creatività e lasciar libera la fantasia. E' un fantastico gioco per l'estate da portarsi dietro in vacanza per colorare le vostre giornate.
E' importante imparare a fare foto vere ma è anche giusto che i bambini sfruttino la loro fantasia finché possono.
E a tal proposito vi lascio con una citazione di Picasso che ho visto ieri su Pinterest che mi è piaciuta molto e che mi ha fatto sorridere: "Ogni bambino è un artista. Il problema è come rimanere un artista quando si cresce".


Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina


lunedì 18 giugno 2012

La nostra lavagnetta magnetica ovvero "Lettore DVD analogico portatile per bambini"

Dopo la lavagnetta di feltro ecco la lavagnetta magnetica. Ormai mi sono buttata sui lavoretti per tenere buoni i bambini in macchina in vista delle vacanze estive. E credo che funzionerà perché Tiziano è letteralmente impazzito per questo gioco.
Dopo aver finalmente trovato il nastro magnetico adesivo grazie a un post di Quando Fuori Piove, vi presento la nostra ultima creazione. L'idea è quella di creare una sorta di teatrino magnetico utilizzando però i personaggi dei film Disney preferiti da mio figlio in modo che possa ricreare la storia vista in tv e magari anche modificarla a suo piacimento. Una sorta di lettore DVD analogico. Infatti invece di inserire il disco, basta cambiare lo sfondo e i magneti ed ecco un altro film e un'altra storia da riprodurre e reinventare!
Scusate l'entusiasmo ma l'idea è piaciuta molto anche a me.


La realizzazione inoltre è velocissima e a basso costo. In pratica ho stampato su carta i personaggi dei film in questione che sono Cars e Toy Story 3, li ho plastificati, li ho ritagliati e ho incollato sul retro il nastro magnetico adesivo creando dei veri e propri magneti. Ho stampato gli sfondi e li ho plastificati.




Ho preso una scatola di latta con coperchio e ho posizionato lo sfondo sul fondo e poi sopra il bambino può applicare, spostare e scambiare i vari magneti coi personaggi ricreando le scene del film. Una volta finito il gioco tutti i magneti e gli sfondi si possono ritirare nella scatola rimettendo il coperchio e si possono agevolmente portare dove si vuole. E' un gioco particolarmente adatto a essere utilizzato in viaggio e comunque in macchina o in treno poiché i magneti restano attaccati alla latta per cui anche con scossoni o se il bambino si muove o alza, non cade nulla per terra.





Ora: il nastro magnetico l'ho acquistato su questo sito, sennò potete provare nelle cartolerie più fornite che conoscete. Gli stampabili invece li ho presi qui.
Sul sito precitato vendono anche la carta magnetica su cui si possono stampare direttamente i personaggi ma mi sembra abbia un costo un po' più elevato, non ero sicura che poi nella mia stampante avrebbe funzionato e in più non sarebbe poi stato possibile plastificarli.
Se non avete la possibilità o la voglia di plastificarli comunque, potete semplicemente stampare personaggi e sfondo su cartoncino oppure su carta e poi incollarli su cartoncino. Il film plastico serve solo a renderli un po' più duraturi considerate le mani lerce e le maniere forti che di solito hanno i miei figli.
Se questi film a casa vostra non hanno riscosso successo, naturalmente su internet potrete trovare migliaia di immagini da proporre ai vostri bambini, dai Puffi a semplici scenette con animali o personaggi che non c'entrano nemmeno con la tv. Noi a breve riprodurremo Spongebob che è diventata la mania del momento. Insomma mi sembra un gioco molto versatile e coinvolgente. Provate e fatemi sapere!


Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina



venerdì 15 giugno 2012

52 week project - 24/52

Ecco la foto della settimana! Stavolta vi presento il Quartetto Cetra della Lomellina...


Quale sono io? Quella più grassa. Sono con le mie adorate colleghe e il nostro responsabile. Ragazzi vi voglio bene!

Mini intervista e presentazione blog su Uhu

Ragazze, brevissimo post per informarvi che è stata pubblicata la mini intervista e la presentazione del mio blog sul sito della Uhu. Ecco il link.


Ho visto che ci sono altre di voi che ne fanno parte e sono contenta, saremo vicine di "casa". Tra l'altro sono proprio vicino a te Simona de "Il Pampano", una vicina esperta di design, cosa si può volere di più?
Vi informerò anche quando uscirà sul sito anche il mio tutorial.
Salutoni a tutte e buon weekend.

giovedì 14 giugno 2012

Mammataua sulla rete creativa Uhu!

E' con immenso piacere che con questo post vi informo che da oggi anche il mio blog entra a far parte della Rete Creativa Uhu. Come ormai avrete capito in famiglia abbiamo un amore sfegatato per la colla in tutte le sue più svariate forme per cui... quale miglior connubio!
Sul sito Uhu troverete tutto quello che riguarda questa simpaticissima community e tutti i blogger che ne fanno parte. Inoltre Uhu ha indetto un concorso per creativi a cui tutti possono partecipare previa registrazione al sito. Se avete voglia di creare qualcosa di simpatico per e con i vostri bambini o i vostri alunni o vostro marito o vostra nonna fateci un giro, ogni mese c'è un tema diverso e si vincono tanti premi interessanti e utili tra cui anche i prodotti Uhu!


E presto sul sito Uhu troverete anche un tutorial preparato dalla sottoscritta e... altre sorprese! Vi terrò informate!

venerdì 8 giugno 2012

52 week project - 23/52

Stavolta esco un po' dal seminato ma solo perché finalmente nel weekend sono riuscita ad andare al lago. E naturalmente ho scattato un milione di foto.
Non è facile vedere insieme i 2 soggetti di solito.
Ecco la mia foto della settimana. Si commenta da sola.

giovedì 7 giugno 2012

L'angolo dello spignattamento cosmetico: burro doposole glitterato bio fai-da-te

Buongiorno a tutte! Parlando con la superblogger Quando Fuori Piove e dopo aver letto il suo post su come fare un burrocacao naturale, mi sono convinta a condividere con voi anche questa mia passione: la cosmesi fai-da-te. Dalla mia prima gravidanza infatti ho iniziato a interessarmi ai prodotti bio-eco fino ad arrivare a utilizzarli sempre sostituendoli a quelli da supermercato o profumeria.
Ma bando alle ciance, vista la stagione sono qui per illustrarvi come creare un burro doposole glitterato bio-ecologico fatto in casa. Intanto inizio col dirvi che io acquisto sul sito www.aroma-zone.fr, un sito mostruosamente fantastico dove si trovano centinaia di prodotti finiti, prodotti base, conservanti, coloranti, fragranze, olii essenziali, burri e addirittura il nécessaire per fare le candele profumate, il tutto bio-eco e certificato e a prezzi secondo me molto buoni.
Detto questo io ho utilizzato diversi tipi di burri e olii ma voi potete anche risparmiare utilizzando solo burro di Karité e un olio vegetale a vostra scelta. Oppure acquistate le confezioni grandi che costano meno e fate a metà con qualche vostra amica. Inoltre, cosa fantastica per chi invece non ha persone con cui spartire il bottino, il sito vende anche la maggior parte degli olii e dei burri in bustine di plastica (berlingots) da 10 ml, così non dovrete per forza comprare un barattolone da 2 kg se non vi serve.




INGREDIENTI:

- 50 ml burro di Karité bio
- 20 ml burro di Tucuma bio
- 10 ml macerato oleoso di Calendula bio
- 10 ml macerato oleoso di Carota bio
- 10 ml macerato oleoso di Monoi bio
- 20 gocce di vitamina E bio (conservante) oppure estratto di semi di pompelmo
- 2/3 cucchiaini di Mica color bronzo (oppure del colore che preferite, a me piace anche nocciola)

Sciogliete a bagnomaria i burri (basta poco tempo fondono subito) e poi aggiungete gli olii, la vitamina E e la Mica (la quantità è soggettiva, se volete risultare fluorescenti andate giù di cazzuolate tanto è abbastanza discreta come brillantezza). A questo punto il burro può essere profumato come più vi aggrada. Essendo estate e amando io molto il profumo del Monoi, ho utilizzato delle gocce di estratto di Monoi (lo trovate sul sito come fragranza cosmetica Moorea). Anche qui la quantità è indicativa perché dipende da quanto lo volete profumato. Io consiglio di iniziare con 5 gocce, mescolare e poi aggiungerne altre fino al risultato voluto.
Potete anche utilizzare degli olii essenziali che magari avete già in casa ma in questo caso state molto attenti alle quantità perché gli olii essenziali sono forti e alcuni anche fotosensibili. In ogni caso vi consiglio caldamente di leggervi bene le precauzioni d'uso prima di creare i vostri cosmetici soprattutto se siete in dolce attesa o se volete utilizzarli per bambini piccoli. E utilizzate i preparati con gli olii essenziali solo la sera quando non dovete esporvi al sole. In ogni caso sappiate che il massimo consentito di olii essenziali per i prodotti corpo è del 5%.
Insomma dopo aver mescolato bene tutto trasferite in un contenitore con coperchio richiudibile da 100 ml (io riciclo i vasetti delle creme in vetro e in plastica vuoti ma sul sito vendono anche tutta una serie di contenitori ed etichette) e mettete in frigo per un giorno e una notte. La Mica tende a depositarsi sul fondo per cui vi consiglio di tirar fuori dal frigo ogni tanto il vasetto e rimescolare un po' finché sarà possibile farlo perché il burro non si sarà ancora indurito.
Et voilà il vostro burrone glitteroso è pronto!
Credo che presto vi posterò anche un bel burro massaggio della buonanotte (altro che quello della Johnson's) per grandi e piccini alla camomilla e lavanda.

Il sito è davvero meraviglioso e, oltre a mille prodotti, potete trovare anche delle ricette per ogni tipo di cosmetico e ho visto che hanno introdotto anche degli estratti di piante ayurvediche. Unico neo: è solo in francese, inglese e spagnolo. Ma davanti a tutto quel ben di Dio secondo me nessuna donna troverà difficoltà di comprensione! Buon spignattamento!

mercoledì 6 giugno 2012

La lavagnetta di feltro: il set "la casetta nel bosco"

E dopo "l'isola dei dinosauri" ecco il secondo set di personaggi per la nostra lavagnetta di feltro portatile: "la casetta nel bosco". Come potete notare osservando i 2 set ho cercato di disporre anche queste sagome in modo omogeneo sfruttando i bottoni già posizionati.



Ed ecco come risulta la lavagnetta una volta arrotolata e chiusa per il trasporto.




L'atmosfera un po' tetra del bosco con i pini scuri, il lupo e il gufo (voluti a tutti i costi da Tiziano fan dei lupi e delle fiabe paurose) è stata un po' mitigata dal rosa della casetta e dal rosso del fungone!
Intercambiando i set potrebbero rimanere dei bottoni inutilizzati ma poco importa. Anzi se userete dei bottoni dalle forme particolari (fiori, farfalle...) potranno essere un'ulteriore decorazione.
Buon divertimento e al prossimo set!

martedì 5 giugno 2012

Riflessioni: donne, quando troveremo un po' di tempo per noi? Io inizio con Polyvore...

Stavolta niente lamentele, niente rimpianti, niente tristezza! Questo è un post positivo perché, dopo 11 mesi di amore esclusivo nei confronti di mia figlia, sto tornando alla (dura) realtà. Il rientro al lavoro ha contribuito a farmi recuperare un minimo di contatti personali e di mondanità di cui ho fatto a meno in questo ultimo anno. Ne ho fatto a meno con felicità perché per me il post parto è tutto incentrato sui pupi e io vivo d'amore solo guardandoli o stringendoli. Ma arriva il momento di tornare alla normalità.Tanto per cominciare ho deciso di passare il mio compleanno (la data effettivamente non coinciderà ma idealmente sì) con i miei fratelli e sorelle del lago. E voglio festeggiare con loro dalla mattina alla notte inoltrata per cui sto organizzando un po' di cose per quel giorno. Naturalmente festeggeremo anche in famiglia ma quella giornata sarà solo ed esclusivamente per me!
E qui subentra quel poco di femminile che è rimasto in me e che si fà strada con la temibile domanda "cosa mi metto?"
Neanche a farlo apposta proprio ieri apro la bacheca di blogger e vedo un post di Parola di Laura in cui Laura parla di un nuovo sito che ancora non conosco (possibile?!): Polyvore. Magari già molte di voi lo avranno utilizzato ma per me è una novità. Mi sono subito fiondata e ho scoperto che è un sito dove si possono creare dei collage di immagini a proprio piacere, pubblicarli su Facebook e salvarli.
E allora... ecco il mio primo collage modaiolo con l'abbinamento per il pomeriggio del mio compleanno dove si prevedono grigliata e schitarrate!


E' divertentissimo! Mi sento anche un po' bambina quando vestivo le Barbie!
Ed ecco invece l'abbinamento per la serata. Total black o meglio se inserisco un po' di colore?

 Insomma mi sono divertita e vi consiglio di dargli un'occhiata soprattutto se avete in programma una seratina divertente. Finalmente un po' di sana frivolezza femminile. Grazie Laura!

lunedì 4 giugno 2012

Tarte Tatin di pere, noce moscata e semi di papavero

Ecco la mia personale Tarte Tatin. La scorsa settimana ho visto una foto stupenda su Pinterest di questa torta fatta con le mele, ma non avevo voglia di usare ancora mele. Volevo comunque provare perché la Tarte Tatin non l'avevo mai fatta, così ho deciso di modificarla usando le pere e speziandola un po' (ho scoperto che le torte speziate mi piacciono molto). Utilizzando quel che avevo in casa è uscita questa versione.



INGREDIENTI:

- 4 pere Kaiser
- 100 gr di zucchero di canna
- 80 gr di burro
- 1 foglio di pasta brisée
- noce moscata e semi di papavero q.b.

Fate caramellare a fuoco vivace in una teglia il burro e lo zucchero, le spezie e le pere disposte a raggiera per circa 10 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Ricoprite con il foglio di pasta brisée cercando di inserire bene i margini fin sotto lungo i bordi. Mettete in forno a 200° C per 30 minuti. Togliete dal forno e rigirate subito la torta su un piatto (prima che il caramello si raffreddi e quindi indurisca).


venerdì 1 giugno 2012

52 week project - 22/52

Altro che le linee di Nazca peruviane. Altro che i cerchi nel grano inglesi. Ecco a voi le misteriose strisce delle risaie vercellesi.


Cosa sarà mai stato a provocare questi strani disegni nella fanghiglia? Gli UFO? Superman? I servizi segreti? Non lo so, ma una cosa è certa: sono incredibilmente inquietanti.
Non sto nemmeno a dirvi che la strada che percorro per recarmi al lavoro è costellata di questi enigmatici disegni, per cui questa è la mia foto della settimana.