giovedì 7 giugno 2012

L'angolo dello spignattamento cosmetico: burro doposole glitterato bio fai-da-te

Buongiorno a tutte! Parlando con la superblogger Quando Fuori Piove e dopo aver letto il suo post su come fare un burrocacao naturale, mi sono convinta a condividere con voi anche questa mia passione: la cosmesi fai-da-te. Dalla mia prima gravidanza infatti ho iniziato a interessarmi ai prodotti bio-eco fino ad arrivare a utilizzarli sempre sostituendoli a quelli da supermercato o profumeria.
Ma bando alle ciance, vista la stagione sono qui per illustrarvi come creare un burro doposole glitterato bio-ecologico fatto in casa. Intanto inizio col dirvi che io acquisto sul sito www.aroma-zone.fr, un sito mostruosamente fantastico dove si trovano centinaia di prodotti finiti, prodotti base, conservanti, coloranti, fragranze, olii essenziali, burri e addirittura il nécessaire per fare le candele profumate, il tutto bio-eco e certificato e a prezzi secondo me molto buoni.
Detto questo io ho utilizzato diversi tipi di burri e olii ma voi potete anche risparmiare utilizzando solo burro di Karité e un olio vegetale a vostra scelta. Oppure acquistate le confezioni grandi che costano meno e fate a metà con qualche vostra amica. Inoltre, cosa fantastica per chi invece non ha persone con cui spartire il bottino, il sito vende anche la maggior parte degli olii e dei burri in bustine di plastica (berlingots) da 10 ml, così non dovrete per forza comprare un barattolone da 2 kg se non vi serve.




INGREDIENTI:

- 50 ml burro di Karité bio
- 20 ml burro di Tucuma bio
- 10 ml macerato oleoso di Calendula bio
- 10 ml macerato oleoso di Carota bio
- 10 ml macerato oleoso di Monoi bio
- 20 gocce di vitamina E bio (conservante) oppure estratto di semi di pompelmo
- 2/3 cucchiaini di Mica color bronzo (oppure del colore che preferite, a me piace anche nocciola)

Sciogliete a bagnomaria i burri (basta poco tempo fondono subito) e poi aggiungete gli olii, la vitamina E e la Mica (la quantità è soggettiva, se volete risultare fluorescenti andate giù di cazzuolate tanto è abbastanza discreta come brillantezza). A questo punto il burro può essere profumato come più vi aggrada. Essendo estate e amando io molto il profumo del Monoi, ho utilizzato delle gocce di estratto di Monoi (lo trovate sul sito come fragranza cosmetica Moorea). Anche qui la quantità è indicativa perché dipende da quanto lo volete profumato. Io consiglio di iniziare con 5 gocce, mescolare e poi aggiungerne altre fino al risultato voluto.
Potete anche utilizzare degli olii essenziali che magari avete già in casa ma in questo caso state molto attenti alle quantità perché gli olii essenziali sono forti e alcuni anche fotosensibili. In ogni caso vi consiglio caldamente di leggervi bene le precauzioni d'uso prima di creare i vostri cosmetici soprattutto se siete in dolce attesa o se volete utilizzarli per bambini piccoli. E utilizzate i preparati con gli olii essenziali solo la sera quando non dovete esporvi al sole. In ogni caso sappiate che il massimo consentito di olii essenziali per i prodotti corpo è del 5%.
Insomma dopo aver mescolato bene tutto trasferite in un contenitore con coperchio richiudibile da 100 ml (io riciclo i vasetti delle creme in vetro e in plastica vuoti ma sul sito vendono anche tutta una serie di contenitori ed etichette) e mettete in frigo per un giorno e una notte. La Mica tende a depositarsi sul fondo per cui vi consiglio di tirar fuori dal frigo ogni tanto il vasetto e rimescolare un po' finché sarà possibile farlo perché il burro non si sarà ancora indurito.
Et voilà il vostro burrone glitteroso è pronto!
Credo che presto vi posterò anche un bel burro massaggio della buonanotte (altro che quello della Johnson's) per grandi e piccini alla camomilla e lavanda.

Il sito è davvero meraviglioso e, oltre a mille prodotti, potete trovare anche delle ricette per ogni tipo di cosmetico e ho visto che hanno introdotto anche degli estratti di piante ayurvediche. Unico neo: è solo in francese, inglese e spagnolo. Ma davanti a tutto quel ben di Dio secondo me nessuna donna troverà difficoltà di comprensione! Buon spignattamento!

6 commenti:

  1. Argomento mooolto interessante, non mi sono mai cimentata in questi "esperimenti", ma mai dire mai :-)

    RispondiElimina
  2. è la seconda ricetta col "burro" che leggo...mi sa mi sa che ci provo!

    RispondiElimina
  3. è una congiura l'ho capito, più cerco di stare lontana da certi siti tentatori e più scrivete post a tema...
    ci cascherò pure io già lo so!

    RispondiElimina
  4. eh lo so donnine che già solo la parola glitter vi fà luccicare gli occhi! cmq è vero, è peggio di una droga, tutto quello che mi dà l'idea di poter "personalizzare" qualcosa e farlo come + mi aggrada è potenzialmente pericolosa x me...

    RispondiElimina
  5. Ciao scusa dove posso reperire tutti gli infredienti??
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nel post ho indicato il sito dove li acquisto io www.aroma-zone.fr, ma penso che anche in erboristerie fornite abbiano questi ingredienti.

      Elimina