martedì 8 maggio 2012

Focaccia alla piastra

Grazie a Laura di Bimbiuniverse sono venuta a conoscenza di questa fantastica ricetta. Io odio usare  il forno in primavera ed estate per cui questo è proprio quello che cercavo: una focaccia alla piastra. E' venuta benissimo, è facile e veloce (condizione necessaria per la sottoscritta)! Ho variato leggermente gli ingredienti eliminando la farina integrale (perché non ce l'avevo) aumentando quella di grano duro e togliendo il rosmarino che Tiziano stava già scrutando con aria intollerante...


INGREDIENTI:

- 140 gr farina di grano duro
- 100 gr farina manitoba
- mezza bustina di lievito istantaneo
- 150 gr acqua
- 1 cucchiaio di olio
- 1 cucchiaino di sale

Mettete tutti gli ingredienti in un recipiente, mescolateli e aggiungete l'acqua impastando con le mani. Quando avrete ottenuto un bell'impasto liscio e leggermente appiccicoso, allargatelo e mettetelo sulla piastra calda facendolo cuocere da una parte e poi dall'altra.
Comunque dato che la consistenza rimane piuttosto croccante e leggermente morbida internamente, secondo il mio parere questa focaccia è l'ideale da tagliare a metà e imbottire con qualche sfiziosità, prosciutto e formaggio o paté di ogni sorta. Non aspettatevi infatti il classico focaccione soffice e unto...

6 commenti:

  1. Brava Nico. Ma che piastra hai usato? tipo quella che si usa per le bistecche ai ferri? scusa l'ignoranza...
    Io ieri sera ho fatto il pane, oggi lo assaggio e ti saprò dire!

    RispondiElimina
  2. sì, quella piastra lì! io non ho + il coraggio di accendere il forno...

    RispondiElimina
  3. sono contenta che tu l'abbia provata e "approvata" facile vero? e soprattutto buona! Ciao

    RispondiElimina
  4. eh sì laura, ti avevo detto che avrei tentato! il risultato è stato buono e My Ricettarium è fenomenale, avevi ragione!

    RispondiElimina
  5. farcita dev'essere fantastica, tipo toma e prosciutto cotto, oppure crescenza e bietole (per il Tiziano)... mmmhh!
    Mi togli una curiosità? cos'è sta Manitoba?

    RispondiElimina
  6. Ecco qui: Farina Manitoba.
    "È ottenuta dalla macinazione di alcune varietà di frumenti teneri coltivati nel Nord America, originari della regione canadese di Manitoba. È una farina di forza, che contiene una grande percentuale di proteine (fino al 18%) e ha un potere di assorbimento dell'acqua notevole (fino all'80% del suo peso). Viene utilizzata per aumentare la forza delle farine in genere, soprattutto per produrre pani speciali e pizza."

    L'ideale cmq è tagliarla e farcirla calda secondo me.

    RispondiElimina