mercoledì 9 maggio 2012

Blocchetti di quinoa al profumo di menta ed erba cipollina

Ricettona in arrivo! Ragazze davvero ve la consiglio alla grande, l'ho fatta ieri sera ed è stata un successone. Ho trovato l'ispirazione su un blog da manuale Two Tarts che riporta ricette e foto stupende. La mia versione è un po' diversa, leggermente rivisitata.




INGREDIENTI:

- 500 ml di quinoa bollita *
- 200 gr di provolone piccante grattugiato
- 50 gr pan grattato
- 3 uova
- 3 cucchiai di scalogno o cipollotto tritato finemente
- 1 cucchiaino erba cipollina tritata finemente
- mezzo cucchiaino di menta tritata finemente
- 1 cucchiaino di sale
- olio per friggere

* nota: ho messo 500 ml perché io ho comprato una caraffa con le tacche per le misure americane (oz, cups...) visto che seguo molti siti americani e mi ero stufata di fare calcoli! La quantità era 2 cups che sulla mia caraffa corrispondono a 500 ml. Per cui riempite il vostro dosatore fino a 500 ml!
Fate bollire la quinoa per 15 minuti, scolatela e lasciatela intiepidire. Mettete tutti gli ingredienti in una terrina e mescolate accuratamente. Fate delle mappette con le mani schiacciandole un po' e mettetele in una padella col fondo coperto di olio caldo. Lasciate 3/4 minuti per parte.
Io ho messo pochissima menta per dare solo un leggero sentore, se vi piace potete aumentarne la quantità a piacere.
Ve lo consiglio come piatto unico perché ricco e saporito, con 3 blocchetti a testa eravamo già sazi!
Bon appetit!

2 commenti:

  1. COS'E' LA QUINOA: "Gli appassionati di macrobiotica la conoscono sicuramente e anche quelli che hanno avuto a che fare con il commercio equo e solidale. La quinoa è una pianta originaria del Sudamerica, appartente alla stessa famiglia degli spinaci. Viene utilizzata fin dai tempi degli Incas e degli Aztechi ed è il piatto forte in molti paesi andini, specialmente il Perù e la Bolivia. Infatti ne ho sentito parlare per la prima volta da un’amica peruviana che la mangiava ogni giorno e godeva di ottima salute nonostante la vita stressante che conduceva.
    I semi di quinoa assomigliano a quelli del miglio, ma sono più schiacciati, contengono circa il 60% di carboidrati e l’11% di proteine di valore biologico molto alto, addirittura paragonabile a quello dei formaggi.
    La quinoa è poi anche una buona fonte di fosforo, potassio, manganese e ferro. È priva di glutine, quindi può essere assunta dai celiaci.
    I semi di quinoa sono rivestiti dalla saponina, una sostanza molto amara che va rimossa prima della cottura, lavando accuratamente i semi. La cottura della quinoa è veloce, 15-20 minuti in acqua bollente o brodo. Ha un sapore abbastanza neutro, e può essere utilizzata come gli altri cereali per preparare zuppe e minestre, oppure asciutta per accompagnare carne e verdure o formaggi."
    In effetti ho dimenticato di segnalare di sciacquarla prima di cuocerla, ma di solito sulla confezione c'è scritto. Io l'ho comprata al Botanic parecchio tempo fa e non sapevo come usarla...

    RispondiElimina