lunedì 27 febbraio 2012

Bambini in viaggio #1 - Perché portarsi dietro la casa?

Non ci crederete ma ai bambini in viaggio serve davvero poco. Eppure molte persone si sentono in dovere di portarsi dietro mezza casa per poi rendersi conto, una volta giunti in loco, che utilizzeranno solo un quarto del bagaglio.
Cosa serve realmente quando si viaggia con dei bambini? Ecco la mia lista delle cose indispensabili:
1) ovviamente un seggiolino omologato a seconda dell'età del bambino, comodo e correttamente posizionato. Io per Linda attualmente utilizzo ancora l'ovetto che ricopro d'estate con un copri-ovetto in spugna di cotone non trattato e in inverno con il sacco di vello con esterno impermeabile e richiudibile con cerniera.
2) una fascia portabimbo o un marsupio. Questa per me è l'invenzione migliore che esista e che ha faciliato al 50% tutti miei viaggi. Io ho la fascia Takabì in jersey di cotone, è fantastica, comoda, morbida, porta fino a 20 kg e il bimbo si può trasportare in tutte le posizioni immaginabili. Siete stanche? Mettetela al vostro compagno o marito, è unisex (a meno che non l'abbiate comprata rosa a pois verdi, in questo caso il suddetto potrebbe fare qualche rimostranza...in ogni caso azzittitelo). Volete allattare mentre camminate o siete in giro? Niente di più semplice. A volte poi è veramente indispensabile, provate a visitare un castello pieno di scale o un giardino all'italiana pieno di ghiaia spingendo un passeggino o una carrozzina. Alla sera vi sembrerà di aver spinto tutto il giorno una carriola di ghisa in mezzo alle sabbie mobili.


3) un mezzo di trasporto leggero per i bambini che sono troppo grandi per la fascia ma che non camminano da soli per lungo tempo. Io ho acquistato questo fantastico passeggino Quinny Senzz che pesa 8,7 kg e lo trovo fantastico. Non è uno dei modelli più leggeri che esistano ma Linda è una mortadella per cui necessitavo di un mezzo robusto e reclinabile in diverse posizioni in caso di nanna. Sennò ci sono modelli ultraleggeri anche di 6 kg, non reclinabili ma richiudibili e portabili tipo zaino.
4) un seggiolone portatile. Il mio preferito è il Cam modello Smarty che ha diverse altezze e per piazzarlo serve solo una sedia (cosa che troverete praticamente ovunque, tranne forse che in Giappone, ma a quel punto anche il pupo si siederà per terra). Leggero, minuscolo una volta che è ripiegato, facilissimo da pulire.
5) una borsa del cambio possibilmente non ingombrante e impermeabile. Che il bambino sia neonato o sui 3 o 4 anni comunque vi servirà sempre portare dietro un cambio, delle salviette umidificate, un fasciatoio ripiegabile impermeabile, dei sacchetti di plastica, un mini pronto soccorso.
6) una borsa o zaino frigo. Sicuramente indispensabile per il viaggio, ovvero il tragitto fino al luogo di vacanza, diventa utile anche in caso di visite e itinerari in campagna o zone poco popolate. Non dite "ah ma tanto c'è l'Autogrill!" perché quando il bimbetto dice "mammina ho sete!" e nello stesso istante il vostro sguardo incrocia il cartello "area di sosta tra 50 km" allora non c'è scampo. Sì perché se 50 km vi sembrano pochi provate a passarli con un bambino che ripete "ho sete!" ogni 5 secondi aumentando il volume di un'ottava ogni volta. Io uso bottigliette da mezzo litro con tappo antigoccia o succhi con cannuccia in modo che il bambino riesca a gestirli da solo senza allagare la macchina.
7) vestitini. E qui le mamme si sfogano portandosi dietro "quei deliziosi mocassini che ci ha regalato la zia Erminia" e la camicina e i pantaloni con la piega stile battesimo anche in vista di un'escursione in Tibet. Ammettetelo! Che poi sicuramente aggiungete "se non glieli metto adesso poi non gli andranno più bene"... Fate così: prima di partire fate una sessione fotografica mettendo al pupo tutti i completini più improbabili inquadrandolo senza sfondi riconoscibili e poi fatele passare per foto fatte in vacanza. Il risultato è lo stesso e partirete più leggeri.
8) giochi. E qui non mi dilungo perché ci farò un post apposito.

3 commenti:

  1. Nico, sono d'accordo. Io con per la mia piccola faccio lo stesso identico elenco. Siamo troooooooppo avanti.

    RispondiElimina
  2. adesso mi sono presa troppo bene con il riciclo e sto ideando dei portagiochi per la macchina e anche dei giochini riciclati...se solo avessi un po' + di tempo, invece a breve ne avrò meno...

    RispondiElimina
  3. Noi come seggiolino da tavolo abbiamo adottato l'handysitt, è danese, in legno e metallo, utilissimo per diversi anni, comodo, poco ingombrante... insomma, non gli trovo un difetto :-)

    RispondiElimina