giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta: Torta di datteri e zenzero

Buongiorno ragazze. Oggi, in occasione dell'iniziativa di Mammafelice "Liberiamo una ricetta" vi propongo questa torta che ho trovato sul mio libro "Dolci e torte" di Luigi e Olga Tarentini Troiani, Newton Compton Editori.
L'iniziativa prevede per chi vuole, oltre a postare e "liberare" nella rete una ricetta, anche un gesto concreto: donare un aiuto al Centro Astalli di Roma, in particolare alla mensa dei rifugiati. Cito da Mammafelice: "La mensa del Centro Astalli è aperta cinque giorni a settimana, e ogni giorno prepara più di 400 pasti caldi. Il costo dei pasti: 5eur per un giorno, 25eur alla settimana o 100eur al mese. Si può donare qualunque cifra, utilizzando il conto corrente postale, n. 49870009, intestato a: Associazione Centro Astalli – via degli Astalli 14/A – 00186 Roma o tramite Bonifico Bancario, Banca popolare di Bergamo, sede di Roma, via dei Crociferi 44: IBAN IT 56 N 05428 03200 000000098333".

E quindi ecco la torta.
Tra le mille ricette illustrate ho scelto questa perché a Natale l'azienda dove lavoro fa arrivare delle scatole enormi di datteri dalla Tunisia e quindi tanto per cambiare un po' ho voluto tentare di utilizzarli in modo diverso, anche perché Tiziano adora i datteri. Il risultato mi è piaciuto moltissimo perché la torta rimane morbida dentro e croccante fuori, dolce e golosa, vista la buona quantità di datteri all'interno. Certo non è dietetica ma credo sia ottima per la colazione e la merenda.




INGREDIENTI

- 250 gr di datteri
- 125 gr di burro
- 220 gr di zucchero
- 2 uova
- 185 gr di farina
- 1 cucchiaino di lievito in polvere
- 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
- 1 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di zenzero in polvere

Snocciolare i datteri, tagliarli a pezzi e coprirli con dell'acqua bollente finché l'acqua non si fredderà. Lavorare burro e zucchero con la frusta aggiungendo poi le uova, la farina col lievito, il bicarbonato, lo zenzero e il sale. Poi aggiungete i datteri rimestando e versate in uno stampo facendo cuocere a 190° per 45 minuti.
La ricetta prevedeva un cucchiaino di cannella in polvere che io ho sostituito con lo zenzero e una bustina di vanillina che non ho messo perché temevo diventasse troppo nauseabonda.
Io ho utilizzato uno  stampo da plum cake perché non avevo una tortiera quadrata con 22 cm di lato come richiesto anche se credo che effettivamente sarebbe venuta meglio con una forma più bassa e larga perché la mia si è un po' infossata al centro. Ormai non imburro più le tortiere ma uso la carta da forno, lo trovo più veloce e comodo. La cottura è a 190° per 45 minuti tuttavia, prima di sfornare, provate sempre infilando uno stecchino e verificando che la pasta interna non ci resti attaccata.


"Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web"

1 commento:

  1. Che meraviglia questa torta. Non l'ho mai assaggiata ma dev'essere buonissima. La vado a subito a preparare e quando la gusterò, chiudendo gli occhi, vivrò per un pò nell'illusione di trovarmi nuovamente in quella magnifica città di nome Istanbul.
    Grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina